Domande frequenti

Posso avere un campione di...?

La linea non comprende l'uso del campione. Il cliente viene invitato ad esplorare il mondo PROFVMVM attraverso un percorso olfattivo fatto presso il vostro punto vendita. Alla fine dovranno essere indossate al massimo due lavorazioni, che il cliente dovrà studiare sulla pelle. Questo è il modo migliore per fare la conoscenza delle nostre lavorazioni.

Ho spruzzato il profumo e mi ha macchiato la camicia! (o indumenti in genere)

Bisogna sempre specificare che si parla di profumo, quindi con una concentrazione elevatissima di oli. Il modo migliore è quello di vaporizzare il prodotto sulla pelle, massaggiare per qualche secondo e poi vestirsi. Questo accade perché i clienti sono abituati a spruzzare delle eau de toilette che sono meno concentrate e più ricche di acqua.

Il mio profumo ha cambiato colore!

La linea teme la luce e il calore, il bagno è il luogo meno indicato per lasciare il profumo. Spesso si mette in bella vista su una mensola per comodità, ma non è corretto. In bagno si può lasciare chiuso in un armadietto o in un cassetto. Noi preferiamo indicare l'armadio come il posto giusto: poca escursione termica e a secondo dell'abito che si indossa, si vaporizza l'essenza. (Per tempi lunghi anche in frigorifero, nello scompartimento fresco)

Come mai il profumo che sto acquistando ha un colore diverso rispetto a quello che ho appena finito?

Tutte le lavorazioni hanno lotti di produzione diversi. Può succedere che tra un lotto di produzione ed un altro il colore cambi. Questo è perfettamente normale e dipende da più fattori. I più comuni sono: l'uso di oli essenziali di provenienza diversa (es. arancio italiano rispetto arancio brasiliano) ed il tempo di macerazione e posa della lavorazione; anche il clima può determinare un cambiamento della materia prima lavorata. (Bisogna fare presente inoltre che il flacone appena finito, è stato usato per tanto tempo, che seppur ben conservato, il colore tende a scurire)

Uso questa fragranza da tempo, come mai non riesco più a sentirla sulla pelle?

Spesso accade che indossare la stessa lavorazione per molto tempo (il periodo è variabile da pochi mesi ad anni!) diventi talmente integrata con la nostra pelle che porti alla naturale assuefazione olfattiva. In questo caso è bene invitare il cliente o ad alternare il profumo con un nuovo odore, oppure ad integrare lo stesso con un prodotto per il corpo.

/